fbpx
  • La spedizione è gratuita per ordini oltre i 75 €

noi in prima linea contro il CoVID19

noi in prima linea contro il CoVID19

noi in prima linea contro il CoVID19 2340 1120 come mi garbi.

L’anno 2020 sarà ricordato da tutti come uno dei momenti terribili della storia della nostra nazione e del mondo intero. Nel vocabolario di tutti noi è apparsa con una forte prepotenza una parola nuova, dal suono poco gradevole, ad identificare un “mostro” che in poco tempo e con conseguenze nefaste ha stravolto e distrutto la vita di milioni di persone: il COVID.

Come direttore dell’Unità Operativa Farmaceutica Gestione Dispositivi Medici della AOUP devo dire che insieme a tutto il personale dell’Unità, che ringrazio per l’impegno e professionalità dimostrata, ci siamo trovati a fronteggiare una situazione “nuova” di emergenza elevata, che subiva cambiamenti repentini di ora in ora sulla base delle indicazioni che la Direzione Aziendale, vera e propria cabina di regia al nostro fianco, ci comunicava tempestivamente in rapporto all’aumento dei contagi e dei ricoverati, in concomitanza con tutta l’altra attività di assistenza sanitaria che continuava e che necessitava anch’essa del nostro lavoro. Inizialmente ci siamo attrezzati andando personalmente nei reparti a consegnare il materiale che ci richiedevano, toccando da vicino l’emergenza che cresceva un minuto dopo l’altro.

Gli spazi della U.O. sono stati quindi tutti ripensati per lo stoccaggio e lo smistamento di Dispositivi Medici e di protezione individuale e, grazie alla Croce Rossa Italiana e alla Protezione Civile, abbiamo avuto in dotazione in brevissimo tempo una tenda di 50 metri quadri, montata sul piazzale antistante la struttura, per l’allestimento dei quantitativi di materiale destinati ad ogni reparto. Le nostre scorte sembravano non bastare mai, tanto la richiesta si faceva elevata e continua e per questo mi sento di dover ringraziare i numerosi benefattori che, con le loro ammirevoli donazioni di Dispositivi Medici e di protezione individuale, hanno permesso di affrontare “meglio” momenti di forte criticità. È proprio su quest’ultima considerazione che mi riallaccio al progetto “Pisa, come mi garbi“, nato con lo scopo di raccogliere fondi tramite la vendita di alcune t-shirt che riportano questo slogan, al fine di sostenere varie attività per la città fra cui quello sanitario, per l’acquisto di Dispositivi Medici: iniziativa meritevole che oltre a raccogliere fondi per uno scopo importante, promuove contemporaneamente il nostro bel territorio.

Sono felice ed onorata di essere stata coinvolta in questo progetto, nella speranza che tali iniziative siano sempre maggiori e prese ad esempio anche da altri, poiché ora più che mai l’unione fa veramente la forza.

Dott.ssa Domenica Mamone

Direttore U.O. Farmaceutica Gestione Dispositivi Medici – Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana